Nerd o Geek.

Iersera buttando l’orecchio in una trasmissione Bonolissiana ho notato delle discrepanze attribuite ad un concorrente autodefinotosi Nerd e quindi oggi postizzo le differenze tra Nerd, Geek e l’ultimo arrivato che e’ il Keeg.
Che cosa sono i Nerd? Chi sono i Geek? E come si riconosce un Keeg? Ed eccovi una mini guida per orientarsi nel mondo dei “malati” di tecnologia.

Geek e Nerd. Sono due parole anglosassoni per definire gli appassionati di nuove tecnologie, videogiochi, internet, smartphones, melaphones etc etc…
Chi sono i Nerd
Allora..Guardati allo specchio, se tu hai hai spessi occhiali con la montatura nera tenuti insieme da un pezzo di nastro isolante bianco, la camicia con le maniche corte e taschino, le calzettine bianche corte e soprattutto sei un patito di informatica e adori smontare il tuo pc, giochi a Magic e carichi la vecchia tettuta Tomb Raider sulla PS2 che non hai mai venduto e la conservi gelosamente, molto probabilmente sei un Nerd.
Chi sono i Geek
Parente prossimo del Nerd il Geek e’appassionato quanto il Nerd, ma un po’ piu’ “figo”. Preferisce Steve Jobs a Bill Gates, non ha l’aspetto pagine gialle ovvero pallido da nottate passate a scrivere codici, ama le novita’ in salsa hitech e ha serenamente venduto su eBay o Amazon la vecchia console. Usa Faceboocke, Twitter, etc… ogni tanto si incontra coi Nerd per una birra (lui la beve, il nerd no). Perche’, sotto sotto, pensa che siano piu’ bravi di lui.

Chi sono i Keeg
Nerd e geek affermano con orgoglio il proprio status, diversamente dal Keeg (geek scritto al contrario).. odiato dai precedenti due, e’ un nuovo tipo di utente informatico, quello del “io si’ che ne so. E se voglio spengo tutto”. Ma e’ uno che ha comprato il primo pc dopo l’uscita di Windows Xp, che non sa cosa sia Mission Impossible e che dice di avere “ottime conoscenze del pacchetto Office” nel proprio curriculum, un sacco di amici su Facebook e i propri post sempre pieni di like.

Un modo per sputtannarlo?

Chiedetegli se ha mai dovuto formattare l’hard disk perche’ lo stacker l’aveva reso troppo lento…