WIN 8 – Scorciatoie da tastiera.

Fingers on alt crtl delete keys on broken laptop keyboard
Fingers on alt crtl delete keys on broken laptop keyboard

Certo che Microsoft non e’ al top, ci stavamo abituando a manovrare il tasto Metro al posto del classico Start e mo’ parte con Windows10. Diversi amici l’hanno installato e sono tornati alla versione precedente con grave disppunto della sapiente Cortana..il fatto e’ che si diventa abitudinari e questo non e’ l’ideale e poi a dirla tutta non e’ detto che utilizziamo al cento tutte le caratteristiche che dei poveri ing informatici hanno cercato di farvelo abitudinezzare, ergo cerco di fare un poco di chiarezza su quello che in teoria dovreste sapere sull’utilizza del vecchio Windows 8.

Partendo dal concetto che sta versione e’ progettata per fungere anche sui tablet touchscreen .. quando viene usata su un computer normale richiede forzatamente l’uso delle combinazioni in tastiera per gestire le operazioni e pertanto anziche’ un passo avanti siamo tornati al tempo del win90.. persino per spegnere conviene usare la tastiera anziche’ fare un lungo percorso di mouse e poi se vi manca il mouse siete fottutamente in pieno panico e salamico..dico male?

L’uso degli angoli del desktop per passare all’interfaccia o il cliccare sul Metro (miniatura a quattro tronchi di cono sdraiati a sn che ha sostituito lo start) puo’ esser sostituita da combinazioni che non tutti conoscono quindi faccio un bonsai di combinazioni..provatele e ditemi se possono rientrare nelle vostre abitudini.

Passate il mouse sul Metro tasto destro e click..(questo Microsoft non lo dice) ed ecco apparire il menu’ nascosto dove passerete velocemente alle seg impostazioni:

– Programmi e funzionalita’
– Opzioni risparmio energia
– Impostazioni di sistema
– Device Manager
– Prompt dei comandi
– Task Manager
– Pannello di controllo
– Cerca
– Esegui
Occhio che per gli smanettoni, le voci di questo menu possono essere anche modificate cambiando i collegamenti che sono inclusi nella cartella C:\Users\nome_utente\AppData\Local\Microsoft\Windows\WinX\ dove si trovano tre cartelle chiamate Group1, Group2 e Group3 che includono i collegamenti di avvio veloce di questo menu nascosto.
Per i normali, richiamare velocemente il menu’ nascosto ed accedere alle impostazioni e le funzioni di Windows 8 si potra’ premere la combinazione di tasti Win-X. Dove Win e’ sempre la figuretta di Windows in basso a sn della tastiera solitamente terzo tasto che non si usa mai e pensare che con questa potreste fare tante selezioni..tipo:

– Cliccare il tasto Windows per passare da Metro a desktop e viceserva, poi
– Win-X Apre il menu di accesso rapido alle impostazioni e le funzioni di Windows 8;
– Win-Stamp permette di salvare automaticamente uno screenshot dello schermo nella cartella Immagini (questa e’ una goduria);
– Win-C Apre il menu “incantesimi” la barra di destra con il pulsante delle impostazioni (da cui si può spegnere il computer);
– Win-I Apre direttamente il pannello delle Impostazioni;
– Win-Tab permette di passare da un’applicazione aperta ad un’altra;
– Ctrl-F1 Minimizza/massimizza il menu delle cartelle.
– Ctrl-Tab da Metro lancia la lista di tutti i programmi;
– Win-Q Apre la ricerca dei programmi su Metro
– Win-D mostra il desktop;
– Win-E Apre l’esplora risorse;
– Win-F Apre la ricerca file dalla schermata Metro;
– Win-L Blocca il PC;
– Win-M Minimizza tutte le finestre sul desktop;
– Win-O Blocca l’orientamento dello schermo (sui tablet);
– Win-R Apre la finestra Esegui;
– Win-M minimizza tutte le finestre del desktop.
Per oggi basta cosi’ ma sappiate che esistono altre combinazioni per voi che continuate ad usare Windows 8 e le postero’ after e per ora usate il tasto rapido per lumarvi il post figurato del Nat oppure cancellate.
ctrlaltcanc
1

2

3

4

5

6

7

8

9

Rimuovere l’icona del Gruppo Home dal desktop.

E’ successo pure a voi vero? Vabbuo’ non ve ne siete accorti ma e’ a me e’ capitato di spegnere il PC alla sera e riaccenderlo al giorno dopo e trovarmi l’icona contrassegnata in rosso che prima non ci stava

icona2

penso alla Lella che manovrando sul suo facebocke se l’e’ sparata dentro.. tento di cancellarla col classico destro del mouse..nada..allora cerco di spostarla..zero di negativo, vado nel registro la individuo e la tolgo..se ne va.

Il giorno dopo eccola sta maledetta e stavolta non e’ colpa della Lella in quanto non ha usato il mio note e quindi indago e vedo che e’ apparsa dopo l’aggiornamento che Microsoft spara ogni secondo martedi’ .. sto strz ad ogni aggiornamento me ne silura uno..ci perdo una mezzora ma finalmente la tolgo e quindi se e’ successo pure a Voi.. fate cosi’..

Tasto destro mouse a vuoto sul desktop, clickate e fate il percorso personalizza e selezionando Cambia icone del desktop in alto a sinistra.
prima

seconda

Adesso nella scheda Icone del desktop
icone

mettete una spunta su Rete, cliccate sul pulsante Applica (qui sta il trucco nel non dare l’ok ora ) vedrete uno sfarfallio di icone nel desktop e quindi rimuovete la spunta appena messa su Rete e adesso date pure l’OK.

L’icona maledetta se n’e’ ita .. occhio che questa potrebbe riapparire ogni mese quando l’aggiornamento Microsoft vi colpira’.. ma voi che siete furrrbi… con due manovre la farete scomparire e ora mi domando come mai Microsoft non indica il procedimento per togliere sta rompisferisterio.

Con la manovra succitata non ucciderete il Gruppo Home che e’ quello che vi permette di condividere documenti, immagini,stampanti, video e cazzate varie tra gli utenti connessi nella vostra Rete domestica e potrete sempre attivarlo.

Ehmm e se volete saperne di piu’ a che serve il gruppo… andate sul sito della Microsoft.

23 marzo 2016.

isis2

Sono abituato a fare post tecnicoridanciani con la formula che non mi interessa cosa pensano gli altri di me ma solo quello che penso io degli altri e difatti frappongo ostacoli sui commenti ma non disdegno buttare lo sguardo su cio’ che dicono gli altri e a volte trovo dissertazioni che mi fanno stare incollato sino alla fine del post e quello di Fabrizio D’Esposito mi ha interessato a tal punto che non vorrei perderlo per poter confrontare piu’ avanti quello che lui ha ricercato e me lo ficco paroparo sul blog.

Tra profezie, visioni, apparizioni, e’ stato previsto il giorno preciso in cui isseranno i drappi neri dell’Isis sulla cupole di San Pietro e i cavalli dell’esercito islamico abbeverarsi in Vaticano.

E’ il 23 marzo 2016 che cade nella Settimana Santa, di mercoledi’, in pieno Giubileo.

“ Gli uomini seguaci del falso profeta marceranno con grande furia in direzione del tempio santo.

Li ci sara’ grande distruzione e la chiesa piangera’ e si lamentera’. In questo giornosara’ visibile una eclissi lunare”.

Questa e’ la profezia contenuta nel messaggio 2.975 della Madonna di Anguera, in Brasile, che dal 1987 appare tre volte a settimana (il martedi’, il Sabato e un giorno che varia sempre) al veggente Pedrom Regis.

Quindi la data del 23 marzo 2016 che corrisponde peraltro al giorno del messaggio dato il 23 marzo del 2008, viene fuori da un calcolo sulle prossime eclissi lunari.

Le profezie celesti di Anguera sono tremende. Ecco quella del 24 luglio 2005, la numero 2.553:

“ Gli uomini del terrore raggiungeranno il Vaticano. La piazza sara’ piena di cadaveri.L’umanita’ vedra’ l’azione malefica degli uomini dalla grande barba. Il Colosseo crollerà”.

La numero 2.579 del 24 settembre 2005:

“ L’Italia sara’ invasa. Gli uomini dalla grande barba agiranno con grande furia”.

La numero 3.972 del 18 marzo 2013 indica con precisione la strada da dove arriveranno i terroristi:

“I nemici agiranno con grande furia. La morte sara’ presente nella casa din Dio. I nemici arriveranno dalla Via Appia”.

Le visioni di Anguera e quella di varie mistiche cattoliche sono state ricordate da Antonio Socci su Libero nei giorni scorsi.

Ma quello cristiano non e’ l’unico filone profetico sulla sciagura dell’Isis.

C’e’ Nostradamus, ovviamente.

L’occultista-astrologo piu’ famoso di tutti i tempi, vissuto in Francia nel sedicesimo secolo, aveva previsto tutto.

In questi giorni viene citata in continuazione, dagli esperti del ramo, soprattutto questa quartina nostradamitica:

“La grande guerra iniziera’ in Francia e poi tutta l’Europa sara’ colpita, lunga e terribile essa sara’ per tutti..poi finalmente verra’ la pace ma in pochi ne potranno godere”.

E’ la previsione di un’Apocalisse senza precedenti e la devastazione non risparmiera’ Roma:

“Roma sparira’ e il fuoco cadra’ dal cielo e distruggera’ tre citta’: Tutto si credera’ perduto e non si vedranno che omicidi..non si sentira’ che rumori di armi e bestemmie. I giusti soffriranno molto. Roma perdera’ la fede e diventera’ il seggio dell’Anticristo. I demoni dell’aria, con l’Anticristo, faranno dei grandi prodigi sulla terra e nell’aria e gli uomini si pervertiranno sempre di più”.

Ora su Nostradamus e l’Anticristo c’e’ da precisare che le sue centurie divise in quartiere hanno individuato ben tre Anticristi. I primi due sono gia’ comparsi. Napoleone e Hitler. Manca solo il terzo, forse il Califfo, e la questione andra’ molto per le lunghe;

“ Il terzo Anticristo ben presto attacchera’, 27 anni di sangue durera’ la sua guerra, gli eretici morti, i prigionieri esiliati, sangue di corpi umani arrossira’ l’acqua e la grandine distruggera’ la terra”.

Per rimanere nel campo esoterico, ma su tutt’altro fronte, c’e’ infine il groviglio di tesi complottiste sugli attacchi di Parigi, modello Undici Settembre.

Qui, magna pars e’ il massone democratico Gioele Magaldi, che un anno fa, di questi tempi, ha pubblicato per Chiare lettere il suo voluminoso e clamoroso Massoni. Societa’ a Responsabilitaa’ Limitata.La scoperta delle Ur- Lodges.Secondo Magaldi, il mondo sarebbe governato da 36 superlogge massoniche e tra queste c’e’ anche l’Hathor Pentalpha, enclave conservatrice che schiera tutta la famiglia Bush e finanche il turco Erdogan. Hator e’ uno dei nomi di Iside/Isise e il legame con il, Califfo e’ fin troppo evidente, Isis come Al Qaeda sarebbe “una sigla terroristica farlocca creata massonicamente in vitro”.

La creazione di caos e guerre e’ il gingillo prediletto di questa superloggia, a partire dall’Undici Settembre.

Dice nel libro un potentissimo supermassone:

“ Per i piu’ raffinati interpreti del milieu esoterico-astrologico, faro’ notare che il giorno di insediamento ufficiale del sedicente Califfato del massone controiniziato Abu Bakr al-Baghdadi, il 29 giugno 2014, la luna transitava in posizione speciale tra Cancro e Leone, significativamente congiunta a Giove alla fine del Cancro”.

Al Baghdadi quando poi apparve in pubblico la prima volta, il 5 luglio 2014, aveva alle spalle il simbolo principale dei templi massonici.. un grande occhio senza palpebre.

In questo caso il nuovo Sauron Tolkeniano per una “globalizzazione senza democrazia e senza libertà”.

La realta’ non e’ mai quella che sembra.

PS. lo rileggero’ al 23 marzo p.v e lo metto in memoria.

Amen

ISIS_A_NAPOLI

islam

C’e’ poco da far bilanci..gli estremisti islamici che stanno attaccando l’Europa, sono i vincitori, questo non e’ un punto di vista leghista ma una constatazione.. la chiesa porgendo l’altra guancia ha aperto le porte ai fratelli Islamici, i perbenisti progressisti (quelli dalla mentalita’ aperta) li hanno incoraggiati a venire accogliendoli e salvandoli mentre i loro conterranei sparavano sui nostri durante il loro salvataggio. L’europa intera ha aperto le porte dando la possibilita’ di diventare cittadini europei, preoccupandosi di nutrirli, vestirli, dando loro un rifugio nonostante i loro scioperi per le dimenticanze di fornitura gratuita di schede telefoniche per poter contattare i parenti rimasti nell’inferno delle guerre religiose e a tal proposito ci si e’ premurati di dare loro spazio per le preghiere togliendo i crocefissi dalle scuole e mettendo in cantina i presepi simbolo del cristianesimo infedele occidentale.

Tirate le somme e vedrete che nel giro di qualche generazione, in base a tutte le previsioni, con la semplice forza della demografia, gli adepti dell’isis potranno tranquillamente ottenere quello che ora vorrebbero imporre col terrore.

Wa as’alaik/Kum wa rahmatu Allah wa barakatuhu.

vignetta

Accesso a windows10 senza password.

w10

Se ve ne sbattete di proteggere i vs dati e volete attivare il login automatico in Windows 10 senza password fate questi passaggi..

– Premete la combinazione di tasti Windows+R

windows piu R

in modo da far apparire la finestra Esegui.
– Scrivete control userpasswords2 nella casella Apri e premete il tasto Invio.
– Ora clickate sull’account utente Microsoft o su qualunque altro account e togliete il segno di spunta dalla casella Per utilizzare questo computer e’ necessario che l’utente immetta il nome e la password.
– Date l’ OK, confermando la password associata all’account utente selezionato.
– FATTO in quanto riavviando il sistema, Windows 10 effettuera’ l’accesso automatico.

Se poi ci ripensate e volete, rimuovere il login automatico senza password in Windows 10, rifate il giro premendo di nuovo la combinazione di tasti Windows+R digitando control userpasswords2 e
attivando di nuovo la casella Per utilizzare questo computer e’ necessario che l’utente immetta il nome e la password e al riavvio seguente tornera’ ad essere mostrato ilWelcome screen con la schermata di login.

Anonymous contro Isis











Gli
hacker di Anonymous sono in azione. L’obiettivo e quello di
smantellare l’Isis sul web colpendo i loro server, i loro siti e
tutte le informazioni inserite sui social network e soprattutto i
loro amministratori.
Il
lavoro di Anonymous ha gia’ portato all’individuazione di diversi
collaboratori dell’Isis che hanno aperto siti per la propaganda del
Califfato.
Gli
amministratori non sempre usano Tor e i Vpn, a volte pero’ fanno
l’errore di rendere individuabile i loro
IP
permettendo cosi’ la localizzazione degli
smartphone
e notebook utilizzati
.
La
maggior parte degli amministratori vive tra il Medio Oriente e
l’Africa settentrionale, ma hanno traduttori in tutto il mondo.
La
macchina di propaganda del califfato e’ potente e ricca dei soldi
ricavati dalla vendita del petrolio che hanno conquistato, si
conoscono sette centri produttivi tra cui una TV una Webradio.la
rivista Dabiq e un budget di investimento quantizzato in miliardi di
euro.
Nonostante
gli ostacoli gli addetti di Al Baghdadi riescono far passare i
messaggi inneggianti alla loro invincibilita’ e anche col bloccaggio
di qualche loro piattaforma, subito ne aprono altre e non ultima e’
quella su Telegram dova dallottobre scorso sono comparsi una
ventina di Account in diverse lingue e il fatto e’ che hanno beccato
una dozzina di migliaia di follower. Qui appaiono tutti i loro
comunicati, foto, comunicati, messaggi e tuttin targati Califfato.
Telegram
e’ un clone di WhatsApp dove ogni associato ha un suo numero
telefonico e con questo mezzo l’Isis msg ogni giorno a oltre sessanta
milioni di utenti forti del fatto che il dio denaro li copre in
quanto la politica di Telegram e’ quella di garantire la privacy
anche a terroristi e non e’ come Facebook che inchioda gli account
immediatamente.

Qui
abbiamo la possibilita’ di farci dei soldini grazie alla strafottenza
del patron di Telegram che offre 300.000 dollari a chi sara’ in grado
di crackarlo.
Al
Qaeda lo usa da tempo per comunicare tutti i cazzi che vuole ai
giornalisti e idem dicasi del gruppo libico di ansar al-Sharia.
Dulcis
in fundo Telegram ha un numero di telefono iracheno dove i parenti di
persone rapite possono contattare per pagare il riscatto.
Questi
300.000 dollari si spera finiscano a pro di Anonymous.

Giubileo 2015.

corano

Stavo lumando twitter i vari commenti sui fatti in prima linea e mi ha colpito questa vignetta in inglese in cui un porcellino ha tra le mani il Corano e scrive (per decenza ho cancellato) che e’ tutta merda quella stampata qui..la stessa vignetta l’hanno vista i frequentatori di Villa Tapparelli ovvero i pensionati che ragionano dopo aver letto la stampa e che fanno di tutterba un fascio e non fanno distinzione tra Islam e Isis.. cominciano tutte due con la I e se fino ad ieri ce l’avevano a morte con i cugini d’oltralpe oggi cantano la Marsigliese e sul loro facebucke cambiano la foto del loro profilo mettendosi coi tricolori di una bandiera che non e’ la loro.

Io di certo non faro’ come il Russo che si e’ tolto le scarpe per inaugurare la piu’ grande Moschea Europea e non imbraccero’ il kalashnikov contro gli emigranti che stanno a Settimo e a Chieri anche se mi girano leggermente le palle sapendo che a differenza di questi abbiamo gente nostra che non mette insieme pasto con cena e dorme in macchina, non mi imbottiro’ di tritolo ma sono cosciente sul fatto che tra non molto a Roma ci sara’ il Giubileo e con le forze dell’ordine che abbiamo a disposizione il nostro culo sara’ estremamente scoperto e sara’ opportuno che il Francesco ci ripensi e valuti le difese dei nostri valori nella consapevolezza dei limiti attuali.

Questa foto dice tutto sugli attuali fatti
guerra

E il buon Nat invece da un consiglio al Francy con le solite strisce in spagnolo veneticizzato.

1

2

3

4

5

6

7

8

9

9a

WhatsApp emoticon animate.

whatsapp-nuove-emoticon-virus

Allora.. ecco un vostro contatto che vi whatsappa un link dove potrete lumare le nuove emoticon animate.. bella figata, peccato che queste icone non esistono e in compenso se cliccate vi troverete abbonati al sito di vulvivendole che lavorano nei chiavisteri e vi prosciugheranno il credito..e non e’ finita perche’ a vostra volta invierete lo stesso messaggio linkoso al vostro medico della mutua che avete in rubrica e anche al prevosto della parrocchia di Santa Intima di Karinzia.. se siete di quelli che credono che la ragazza esposta in vetrina ad Amsterdam e’ li perche’ ha vinto un concorso di moda..fate attenzione e se proprio un amico vi manda dei link, cancellate senza pieta’ e se e’ di buona famiglia vi rimandera’ il quanto da visionare..occhio che esistono diverse varianti nel testo o con diverso URL, ma il risultato e’ sempre lo stesso ed e’ quello di infilarvi l’ombrello nel biip, cercate solo di non premere il bottone di apertura.

Azz vedo che a calendario oggi e’ venerdi’ tredici, sempre meglio del 17 e la massima del giorno leggo che l’asse terrestre non copre necessariamente il cesso terrestre e per la salute ricordatevi che chi mangia una mela al giorno.. ne mangera’ circa 365 all’anno..alla prox.

emoticon-sesso-770x515